iSimangaliso Wetland Park, Sudafrica selvaggio

di
iSimangaliso Wetland Park

iSimangaliso Wetland Park

Situato nella provincia di KwaZulu-Natal, l’iSimangaliso Wetland Park è la terza area protetta più grande del Sudafrica e rientra tra i Patrimonio dell’Unesco del paese. Nel complesso l’area occupa 2.400 chilometri quadrati di superficie, di cui 850 di riserva marina, e comprende 5 ecosistemi diversi tra loro.

L’iSimangaliso Wetland Park – nome che nella lingua isiZulu significa “miracolo” o “meraviglia” – è unanimemente considerato un’autentica bellezza naturale e ospita un’immensa varietà di paesaggi, tra zone umide e paludose, laghi, foreste costiere, barriere coralline e lunghe spiagge sabbiose, tutti pressoché incontaminati e pertanto habitat prescelto per numerose specie di animali.

Per quanto riguarda la fauna terrestre, l’iSimangaliso Wetland Park ospita numerosi mammiferi, tra cui i cosiddetti “Big Five”. In particolare, le paludi di Mkuze rappresentano un vero e proprio santuario naturale per gli ippopotami e per la più grande colonia di rinoceronti del Sudafrica, sia bianchi che neri.

L’iSimangaliso Wetland Park si estende dal confine nord-orientale con il Mozambico fino a St. Lucia, per oltre 220 km, pari al 9% delle coste sudafricane. Le sue spiagge incontaminate rappresentano per le tartarughe marine e le tartarughe liuto il luogo ideale per deporre le uova, mentre le sue acque sono popolate da oltre 1.200 specie di pesci e ospitano la barriera corallina situata più a sud in tutto l’emisfero australe.

L’iSimangaliso Wetland Park ospita 530 specie di uccelli e numerosi animali marini, che lo rendono un vero e proprio santuario naturalistico. Per questo motivo, la tutela del territorio e la rimozione dei rifiuti e della plastica plastica sono aspetti crucial.

Per approfondire:
Wikipedia

I commenti all'articolo "iSimangaliso Wetland Park, Sudafrica selvaggio"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...